Elettroporazione

 
 

L’elettroporazione utilizza correnti modulate e di bassa intensità che crea nuovi percorsi extracellulari ed agisce direttamente sulla pelle aumentando transitoriamente la permeabilità dei tessuti. Questa alterazione consente alla membrana cellulare una maggiore permeabilità a una grande varietà di molecole idrofile che, altrimenti, non riuscirebbero ad entrare nella cellula. Una volta formati, tali elettropori, in relazione anche all’intensità utilizzata restano aperti da pochi secondi a pochi minuti.

Elettrodo Elettroporazione

Il generatore di elettroporazione: funziona fornendo impulsi elettrici a bassa intensità emessi ogni micro-secondo, che intercedono con la membrana plasmatica delle cellule. La procedura viene eseguita utilizzando una siringa monouso pre-caricata con prodotti mesoterapici e rilasciati poi nel tessuto che si intende trattare.

 

Casi clinici

Domande frequenti

Come funziona l'elettroporazione?
È un’alternativa alla mesoterapia convenzionale che non utilizza aghi ma particolari impulsi di corrente modulati per introdurre molecole bypassando l’epidermide.

Cosa può trattare?
L'elettroporazione ha lo stesso scopo della classica iniezione di mesotherapia e quindi le stesse indicazioni di trattamento come il ripristino di una la pelle ri-idratata, e tonificata, nonché trattamenti anticellulite e di riduzione delle adiposità.

Qual’è il tempo di recupero dopo il trattamento?
Non è richiesto nessun tempo di recupero, le normali attività quotidiane possono essere riprese immediatamente dopo il trattamento.

Quanti trattamenti sono necessari per raggiungere risultati ottimali?
Solitamente si possono notare notevi cambiamenti già con un paio di sessioni, ma 6 è il numero medio di trattamenti suggerito. Successivamente consigliamo di effettuare dei trattamenti per mantenere l’effetto ottenuto nel tempo.