Mesotherm: Elettroporazione

 
 

L’elettroporazione utilizza correnti modulate a bassa intensità per creare nuovi percorsi extracellulari. Questa alterazione della membrana cellulare permette una permeabilità superiore per una grande varietà di molecole idrofile, che non sarebbero altrimenti in grado di penetrare la cellula. Una volta formati, gli elettropori rimangono aperti e recettivi, da pochi secondi ad alcuni minuti, per consentire l’assorbimento di molecole idrosolubili, peptidi, proteine e altre molecole.

Il generatore d’elettroporazione emette impulsi elettrici, di bassa intensità intervallati ogni micro-secondo, interagendo con la membrana plasmatica delle cellule. La procedura viene eseguita utilizzando una siringa pre-caricata con prodotti mesoterapici che vengono rilasciati nei tessuti attraverso l’elettrodo di contatto scelto.

 

Casi Clinici

Domande Frequenti

Come funziona l’elettroporazione?
È un’alternativa alla mesoterapia convenzionale che, invece degli aghi, utilizza particolari impulsi di corrente per introdurre molecole nella pelle.

Che cosa può trattare?
Può essere comparata alla mesoterapia che utilizza l’ago per iniettare il prodotto negli strati più profondi della pelle, e quindi ha le stesse indicazioni: reidratazione e tonificazione della pelle, nonché trattamenti anticellulite e di riduzione del grasso.

Quali sono i tempi di recupero dopo il trattamento?
Non è richiesto alcun tempo di recupero post trattamento, le normali attività quotidiane possono essere riprese immediatamente.

Quanti trattamenti saranno necessari per ottenere dei buoni risultati?
Solitamente i miglioramenti sono già visibili dopo un paio di sessioni, ma in media vengono suggeriti sei trattamenti per ottenere i risultasti migliori. Per prolungare gli effetti dei risultati ottenuti è consigliato un ciclo di mantenimento con cadenza annuale.